Il tesoro di Garbatellandia

Mago Ciak insieme a Rambo l’elefantino decise di organizzare la caccia al tesoro di

Garbatellandia, ormai erano passati dieci anni dalla prima caccia, dove si era trovata

solo la prima traccia del tesoro

Il pirata Garbatò rideva sotto i baffi guardandosi intorno vedeva tanti novellini

cacciatori e cacciatrici.

Per trovare il tesoro di Garbatellandia bisogna seguire alcuni segni per le strade,

nei lotti e sulle facciate delle case.

Egli aveva un’antica mappa dove però non era indicato tutto il percorso per tro-

vare il tesoro, così aveva deciso di stare a guardare.

Intanto mago Ciak e l’elefantino Rambo su piazza Damiano Sauli distribuivano

un foglio magico.

Il foglio era bianco.

Il foglio aveva informazioni sul tesoro, ma era stato usato un particolare inchio- stro visibile solo in certi momenti.

La gatta con le ciabatte arrivò precedendo il suo innamorato, il famoso gatto con gli stivali che viveva con lei al lotto sotto gli archi.

Fatafragolina intratteneva le bambine ed i bambini, facendo un bel girotondo sot- to la scuola con le aquile che le continuavano a narrare le storie vissute da chi aveva frequentato la scuola.

Le elfette e gli orsacchiotti erano arrivati sulla piazza tra i primi ed avevano ritira-

to i fogli magici e stavano leggendo la strada per conquistare il tesoro di Garbatellan- dia. Intanto cantavano e suonavano, inoltrandosi in ordine sparso nei vari lotti.

Fatagarbatella arrivò per ultima, quando ormai tutti si erano messi in moto, aveva

attraccato l’arca dietro la chiesa San Francesco Saverio e chiese a Garbatò: «Come ti

sembra la situazione?».

«Ottima», rispose lui divertito, «stanno tutti andando a scoprire l’acqua calda».

«Bene, ci vediamo al solito posto», rispose lei, «c’è il raduno degli antichi personaggi delle fiabe! C’è bisogno di fantasia. Gli adulti devono mettere in pratica per il bene di

tutte e tutti l’articolo 31 della convenzione ONU per i diritti dell’infanzia». Ceneren- tola con il principe e Fatasmemorina, Biancaneve e i sette nani, la Bella e la Bestia, il

piccolo Principe, Pinocchio e Geppetto, Superman e l’Uomo Ragno, Peter Pan, le tre fate Flora, Fauna e Serena, Cappuccetto Rosso con il lupo, PeterPan, Frozen, Anna,

Elsa e Olaf erano già arrivati al raduno e conversavano tra loro.

Di solito Fatagarbatella faceva questo raduno a giugno, ma questo era un raduno

straordinario.

I posti sull’Arca di Garbatellandia erano limitati e si doveva mostrare il tesoro a

coloro che nella precedente caccia o non c’erano o non avevano ben compreso. La garba balena amica di Moby Dick aveva l’elenco dei posti assegnati per i personaggi delle favole e la data della loro nascita… Intanto… il seguito alla prossima favola