Di seguito  riporto quanto afferma sul suo sito  la Sovrintendenza ....ma siamo sicuri???

CHE INNOCENZO SABBATINI  HA PROGETTATO LA FONTANA CARLOTTA ? ROMA TRE ...MOBY DICK.......

Ecco io  voglio approfondire dopo che nel 1990 per farla restaurare mi inventai che Carlotta era il nome della Garbata ostella...ma non poteva essere così, perchè Carlotta ha il volto ambrato e Garbatella è  bianca. Ora visto che stiamo  lavorando sulla figura di Innocenzo Sabbatini ...mi sembrava giusto come ho fatto di richiedere la documentazione al Ministro dei BENI CULTURALI (allegando anche il calendario 2017 )..perchè quella che ho io del restauro del 1998 datami dall'architetto dello ICP poi  dall'ATER non parla assolutamente di Innocenzo Sabbatini...

magari fosse....perchè in fin dei conti sono 27 anni che studio Carlotta e dintorni ...

 e ne ho parlato questa sera 16 gennaio 2016  all'incontro del gruppo ARCHIVIO STORICO (di cui faccio parte ) di Moby Dick biblioteca Garbatella Via Edgardo Ferrati ROMA. ecco quanto c'è sul sito della Sovrintendenza nel 1998 il restauro costò 9 milioni di lire.

La fontana della Carlotta, progettata negli anni ’30 del Novecento dall’architetto Innocenzo Sabbatini, è costituita da un pilastro quadrangolare in calcestruzzo, lavorato a bugne a punta di diamante, sulla cui sommità è collocato un grande orcio, sempre in calcestruzzo.

Importo dei lavori: € 30.000,00

L’acqua zampilla dalla bocca di una testa femminile incorniciata da lunghi capelli, molto deteriorata, e ricade in una vaschetta ovale (in travertino?). Secondo la tradizione, raffigurerebbe la “garbata” ostessa, di nome appunto Carlotta, che accoglieva i visitatori in questa zona della campagna che circondava la città alla quale finì per dare il nome. Collocata ai piedi della caratteristica scalinata di via Angelo Orsucci, che conduce a piazza Sapeto, fin dalla metà degli anni ’20 è considerata uno dei simboli del quartiere Garbatella.
Descrizione
Materiali: calcestruzzo armato
Datazione: 1930 circa
Stato di conservazione 
Restaurata nel 1998, la fontana è sottoposta ad un rapido processo di usura, dovuto all’esposizione agli agenti atmosferici, alla sua collocazione sul piano stradale, nonché agli atti vandalici di cui è stata più volte vittima. L’ultimo risale al 2012, quando la testa, già fortemente abrasa, è stata sfregiata all’altezza della tempia sinistra e imbratta di vernice bianca. Lesioni e mancanze caratterizzano sia la testa, sia la struttura in conglomerato cementizio (pilastro e orcio) e mettono in più punti a nudo l’armatura interna in ferro, molto ossidata. La vaschetta è ricoperta da spessi strati di calcare anneriti dal particellato atmosferico da essi inglobato nonché da patine di alghe e muschi.
L’area adiacente alla fontana è in condizioni di forte degrado, pertanto per un recupero soddisfacente della Fontana della Carlotta si ritiene indispensabile intervenire anche sul contesto. 
Tipologia d’intervento 
Trattamento biocida; pulitura e rimozione delle incrostazioni calcaree; consolidamenti strutturali; trattamento delle parti metalliche; stuccatura dei giunti e delle fessurazioni e riadesione dei frammenti in pericolo di caduta; integrazione delle mancanze; applicazione del protettivo finale
Importo stimato dei lavori
€ 30.000,00 inclusi tutti gli oneri 
Livello della progettazione 
Da progettare
Tempistica
- Redazione progetto definitivo: gg. 30
- Approvazioni progetto: 60 gg.
- Procedura affidamento dipende da altri Uffici, in media 90 gg
- Esecuzione lavori: gg. 120

ORA  CARLOTTA chiunque l'abbia progettata aspetta che Roma Tre mantenga la promessa fatta ad Aprile 2016  che l'avrebbe restaurata....e con lei aspetta tutto il quartiere, perchè ogni promessa è un debito!

alt

Ultimo aggiornamento (Giovedì 19 Gennaio 2017 11:55)